SFLI
Società dei Filologi della Letteratura Italiana
presso l'Accademia della Crusca
Via di Castello, 46
50141 Firenze (Italia)
info@sfli.it
Home > Soci > Daniela Gionta

Daniela Gionta

Membro del Direttivo della SFLI 2014-2017
Presidente della SFLI 2017-

Foto-del-09-10-17-alle-22
Biografia

Professore ordinario dal 2011 all’Università di Messina presso il Dipartimento di Civiltà antiche e moderne, dove insegna ‘Filologia umanistica latina’, ‘Paleografia’ e ‘Antiquaria medievale e umanistica’. Dal 2013 coordina il Corso di Studio in Lettere. E’ membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in ‘Scienze storiche, archeologiche e filologiche’ dello stesso Ateneo (dal 2004).
Tra i promotori del Centro internazionale di studi umanistici (Dir. Prof. Vincenzo Fera), è condirettore della Rivista «Studi medievali e umanistici» (già «Studi umanistici»), della cui redazione fa parte dal 1991. E’ membro della ‘Commissione per l’Edizione nazionale dei testi umanistici’ (dal 2013) e della ‘Commissione per l’Edizione Nazionale delle opere di Giovanni Pascoli’ (dal 2015). E’ Accademica Corrispondente dell’Accademia Pascoliana e Socio Ordinario dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti.
Dal 2014 al 2017 è stata membro del Consiglio direttivo della ‘Società dei Filologi della Letteratura italiana’ (SFLI).

Ha fatto parte di numerosi progetti di Progetti di Ricerca di rilevante interesse scientifico (PRIN: 1997-2003, 2005, 2007, 2010-11), anche all’interno del ‘Piano di internazionalizzazione del sistema universitario 2004-2006’.

E’ componente del Presidio di Qualità dell’Ateneo  di Messina (2017-).

E’ membro della Commissione per l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN 2016-2018) nel settore concorsuale 10/F3.

La sua attività scientifica è incentrata sull’ecdotica dei testi umanistici, sulla fortuna dei classici latini e greci in età rinascimentale, sull’antiquaria tra medioevo e età moderna, su Giovanni Pascoli e il classicismo otto-novecentesco. I suoi interessi epigrafici e antiquari le hanno permesso recentemente, anche grazie alla scoperta di nuove fonti, di inaugurare un fecondo cantiere di studi nell’ambito del complesso rapporto tra Pascoli e l’antico.

Bibliografia

Monografie

  • Pascoli e l’antiquaria. Carteggio con Felice Barnabei (1895-1912), (Umanesimo dei moderni, 4), Messina 2014
  • Iconografia erodianea. Poliziano e le monete di Lorenzo, (Progetto Poliziano, 1), Messina 2008
  • Epigrafia umanistica a Roma, (Percorsi dei classici, 9), Messina 2005
  • Per i Convivia Mediolanensia di Francesco Filelfo, (Quaderni di filologia umanistica, 11), Messina 2005
  • Iuliani de Salem O.S.A. Registrum generalatus (1451-1459), (Fontes Historiae Ordinis S. Augustini, Prima series, Registra Priorum Generalium, vol. 10) Romae 1994

Articoli e altri contributi

  • Una piccola silloge epigrafica in un manoscritto della Roma instaurata, in Roma, Napoli e altri viaggi. Per Mauro de Nichilo, a cura di D. Canfora e C. Corfiati, Bari 2017, 199-208
  • ‘Graeca’ umanistici in codici antichi di Cicerone e Columella, in I graeca nei libri latini tra Medioevo e Umanesimo. Atti della giornata di studi in ricordo di Alessandro Daneloni (Messina, 28 ottobre 2015) = «Studi medievali e umanistici», 14 (2016), 295-335
  • Epigrafia antica e ideologia politica nell’Italia del Quattrocento, «Studi medievali e umanistici», 13 (2015), 115-56
  • Pomicelli Mariano (Mariano da Genazzano), in Dizionario Biografico degli Italiani, LXXXIV, Roma 2015, 671-77
  • «Libros dorados y illuminados et litteris uncialibus scriptos». Silvestro Maurolico e la biblioteca dell’Escorial, in Archimede e le sue fortune. Atti del Convegno (Siracusa-Messina, 24-26 giugno 2008), a cura di V. Fera, D. Gionta e A. Rollo, Messina 2014, 433-532
  • Per le fonti del Grand Scipion, in Scipione l’Africano. Un eroe tra Rinascimento e Barocco, Atti del Convegno di Studi, Roma, Academia Belgica, 24-25 maggio 2012, a cura di W. Geerts, M. Caciorgna, Ch. Bossu, Milano 2014, 173-91
  • Per la storia della silloge epigrafica attribuita a Poggio Bracciolini, «Studi medievali e umanistici», 8-9 (2010-2011), 83-128
  • Michele (Durazzini) da Empoli in Dizionario Biografico degli Italiani, LXXIV, Roma 2010, 163-65
  • Nuovi frammenti di un disperso codice delle Familiari, «Studi medievali e umanistici», 7 (2009), 385-96
  • Una raccomandazione di Pomponio Leto al Poliziano, «Studi medievali e umanistici», 5-6 (2007-2008), 468-74
  • Monete di Cesare tra Firenze, Pesaro e Lodi e una lettera di Giovanni Matteo Bottigella, «Studi medievali e umanistici», 5-6 (2007-2008), 459-67
  • Marcanova, Giovanni, in Dizionario Biografico degli Italiani, LXIX, Roma 2007, 476-82
  • Ritrovamenti pomponiani, «Studi medievali e umanistici», 4 (2006), 386-99
  • I certamina di poesia e prosa latina nell’Ottocento e nel Novecento, in La poesia latina nell’area dello stretto fra Ottocento e Novecento. Atti del Convegno di Studi, Messina 20-21 ottobre 2000, a cura di V. Fera, D. Gionta, E. Morabito, Messina 2006, 195-240
  • Autografi filelfiani nell’Archivio Mediceo avanti il Principato: un dittico per la Sforziade di Piero, «Studi medievali e umanistici», 4 (2006), 380-86
  • Un Apuleio postillato da Giacomo Aurelio Questenberg, in I classici e l’Università umanistica. Atti del Convegno di studi, Pavia 22-24 novembre 2001, a cura di L. Gargan e M. P. Mussini Sacchi, Messina 2006, 261-304
  • Ritrovamenti pomponiani, «Studi medievali e umanistici», 4 (2006), 386-99
  • Tra Filelfo e Pier Candido Decembrio, in I Decembrio e la tradizione della Repubblica di Platone tra medioevo e umanesimo, a cura di M. Vegetti e P. Pissavino, Napoli 2005, 341-401
  • La grammatica di Michele Sincello nel ms. Vat. lat. 1826, «Studi medievali e umanistici», 3 (2005), 343-53
  • Un libro di nome Amórion, «Studi medievali e umanistici», 3 (2005), 401-404
  • Tra Questenberg e Colocci, «Studi medievali e umanistici», 3 (2005), 404-12
  • Un manoscritto ciceroniano di Guillaume Fichet, «Studi medievali e umanistici», 3 (2005), 412-23
  • Le postille ad Epitteto nel ms. laurenziano Redi 15, in Laurentia laurus. Scritti offerti a Mario Martelli, a cura di F. Bausi e V. Fera, Messina 2004, 243-63
  • Il codice di dedica del Teofrasto latino di Teodoro Gaza, «Studi medievali e umanistici», 2 (2004), 167-214
  • Pietro Candido e la più antica edizione umanistica delle Dionisiache, «Studi medievali e umanistici», 1 (2003), 11-44
  • Storia di una citazione erodianea nella Roma triumphans: da Ognibene da Lonigo a Poliziano, in Vetustatis indagator. Scritti offerti a Filippo Di Benedetto, a cura di V. Fera e A. Guida, Messina 1999, 129-53
  • Pomponio Leto e l’Erodiano del Poliziano, in Agnolo Poliziano poeta scrittore filologo, a cura di V. Fera e M. Martelli, Firenze 1998, 425-58
  • Il Claudiano di Pomponio Leto, in Filologia umanistica. Per Gianvito Resta, a cura di V. Fera e G. Ferraù, Padova 1997, 987-1032
  • Favaroni, Agostino in Dizionario Biografico degli Italiani, XLV, Roma 1995, 447-51
  • Tardi itinerari pomponiani: gli Excerpta puteana e gli Excerpta Rubenii nella storia del testo di Claudiano, in Formative stages of classical traditions: latin texts from Antiquity to the Renaissance, Spoleto 1995, 467-96
  • Fatati, Antonio in Dizionario Biografico degli Italiani, XLV, Roma 1995, 318-20
  • Falciglia, Giuliano in Dizionario Biografico degli Italiani, XLIV, Roma 1994, 270-72
  • Dallo scrittoio di Argiropulo: un nuovo paragrafo della fortuna dell’Etica Nicomachea tra Quattro e Cinquecento, «Studi umanistici», 3 (1992), 5-57
  • Bibliografia di Michele Maccarrone, in M. Maccarrone, Romana Ecclesia – Cathedra Petri, a cura di P. Zerbi, R. Volpini, A. Galluzzi, 2 voll., Roma 1991, I, LXI-LXXVI
  • descrizione di manoscritti petrarcheschi in Codici latini del Petrarca nelle Biblioteche Fiorentine (Mostra 19 maggio – 30 giugno 1991), a cura di M. Feo, Firenze 1991, nn. 82, 83, 87, 88, 90, 94
  • Filosofi precristiani e Rivelazione: analogie e contrasti tra Ugolino da Orvieto e Egidio da Viterbo, in Schwerpunkte und Wirkungen des Sentenzenkommentars Hugolins von Orvieto O.E.S.A., hrsg. von W. Eckermann, Würzburg 1990, 123-33
  • Scholastik und Platonismus im Prolog zum Sentenzenkommentar des Aegidius von Viterbo, «Augustiniana», 39 (1989), 132-53
  • Augustinus dux meus: la teologia poetica ‘ad mentem Platonis’ di Egidio da Viterbo O.S.A., in Atti del Congresso internazionale su S. Agostino nel XVI centenario della conversione, Roma 1987, 189-201

In corso di stampa

  • Le scritture, in Pascoli e le vie della tradizione. Atti del Convegno Internazionale (Messina, 3-5 dicembre 2012)
  • Percorsi storiografici in età umanistica: i Viri illustres di Cornelio Nepote, in Tradizioni petrarchesche. Dal Veneto all’Europa. Convegno internazionale di studi (Verona, Polo Santa Marta, 3-4 dicembre 2015)
  • Francesco Filelfo in Autografi dei letterati italiani. Il Quattrocento, II