SFLI
Società dei Filologi della Letteratura Italiana
presso l'Accademia della Crusca
Via di Castello, 46
50141 Firenze (Italia)
societadeifilologi@gmail.com
Home > Soci > Dino Manca

Dino Manca

Prof. Dino Manca
Biografia

Dino Manca è professore associato (10/F3 – Linguistica e Filologia italiana) presso il Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell’Università degli Studi di Sassari, dove insegna Filologia della letteratura italiana, Storia della lingua italiana e Letteratura e filologia in Sardegna. 

 Il 20 agosto 2018 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale al ruolo di  professore di prima fascia (10/F3 – Linguistica e Filologia italiana).  

 Il 28 dicembre 2020 ha vinto il Premio Letterario Nazionale «Grazia Deledda Studi Deleddiani» per ledizione critica del romanzo Ledera.   

  Nel corso della giornata celebrativa del 450° anniversario di fondazione dell’Università di Sassari, tenutasi il 24 Marzo 2012 alla presenza del Presidente della Camera dei Deputati, è stato premiato in quanto riconosciuto tra i ricercatori dell’Ateneo con la più alta produttività scientifica. 

Afferisce al dipartimento di  Scienze Umanistiche e Sociali e fa parte del Collegio docenti delle Scuole di Dottorato in «Culture, Letterature, Turismo e territorio» e in «Archeologia, Storia e Scienze dell’Uomo».  

 È direttore della collana di filologia, linguistica e critica letteraria «Filologia della letteratura degli italiani». È socio della Società dei Filologi della Letteratura italiana (SFLI), dell’Associazione degli Italianisti Italiani (ADI), dell’American Association of Teachers of Italian (AATI) e socio onorario dell’Associazione nazionale poeti e scrittori dialettali (A.N.PO.S.DI).  

 Fa parte della Commissione scientifica per L’Edizione Nazionale dell’Opera Omnia di Grazia Deledda e partecipa ai lavori, in qualità di curatore, della nuova Edizione Nazionale delle Opere di Luigi Pirandello. 

È delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Sassari in materia di Lingue e culture della Sardegna e referente scientifico nella stessa materia del curriculum della laurea magistrale in Lettere. È membro del comitato scientifico del «Fondo autografi autori sardi» dell’Università di Sassari. È presidente del «Premio Ozieri» di letteratura sarda e presidente della commissione «Studi deleddiani» del Premio Letterario Nazionale. 

    La sua attività di ricerca ha riguardato più specificatamente il rapporto tra filologia, linguistica e critica letteraria, con particolare attenzione rivolta alla filologia redazionale e d’autore.

Ha curato, tra le altre cose, le prime edizioni critiche delle opere di Grazia Deledda (Il ritorno del figlio, L’edera, Cosima, Elias Portolu, Annalena Bilsini), di Salvatore Farina (Carteggio Farina-De Gubernatis), di Giuseppe Dessì (Michele Boschino), di Pompeo Calvia (Quiteria), di Antonino Mura Ena (Memorie del tempo di Lula) e della prima opera letteraria in lingua sarda (Sa Vitta et sa Morte, et Passione de sanctu Gavinu, Prothu et Januariu).

  Ha inoltre svolto studi – sempre tra filologia e critica – sul Metello di Vasco Pratolini, i Settantacinque racconti di Corrado Alvaro, Amore ha cent’occhi, Due Amori, Un segreto, Amore bendato e Per la vita e per la morte di Salvatore Farina, Canne al ventoCenere, Colombi e sparvieri, Sino al confine, Marianna Sirca, L’incendio nell’oliveto e La madre di Grazia Deledda, Il giorno del giudizio di Salvatore Satta, i Canti barbaricini di Sebastiano Satta, Padre e padrone di Gavino Ledda, l’Apologo del giudice bandito di Sergio Atzeni, Ferro recente e Meglio morti di Marcello Fois, Se ti è cara la vita di Giulio Angioni, Publio Dui. 

  Ha insegnato Didattica della letteratura italiana nei corsi SISS, PAS e TFA. 

  È stato docente invitato di Filologia della letteratura italiana e Letteratura e filologia sarda presso le Università di Heidelberg, Cattolica di Milano, “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara, Catania e Cagliari.

    

ATTIVITÀ DI RICERCA 

 Il lavoro di ricerca e le relative pubblicazioni effettuate sono il risultato degli interessi di studio sviluppati a partire dal percorso formativo e di ricerca universitario e post-universitario in stretta connessione con il lavoro condotto da colleghi operanti soprattutto in alcune specifiche strutture di ricerca presenti nel Dipartimento di Teorie e Ricerche dei Sistemi Culturali dell’Università degli Studi di Sassari e nel Centro di Studi Filologici Sardi di Cagliari (nel 2004 inserito nel novero degli Istituti Scientifici Speciali del MIUR). Il lavoro di ricerca si è sviluppato prevalentemente lungo due assi principali riscontrabili nelle pubblicazioni prodotte, nella partecipazione a convegni, seminari di studio e nella partecipazione a ricerche

 

A.   innanzitutto l’attività di ricerca, svolta in stretta collaborazione con il Centro di Studi Filologici Sardi, è stata finalizzata alla realizzazione dell’edizione critica dei testi letterari e delle fonti storiche della Sardegna. È questa, infatti, una finalità considerata imprescindibile, mancando a tutt’oggi per la tradizione scritta isolana un sistema di edizioni e di repertori metodologicamente affidabili in grado di favorire approcci specialistici e multidisciplinari ai diversi temi e periodi della storia, della cultura e della letteratura in Sardegna. Il lavoro filologico e linguistico svolto in questi anni dal sottoscritto, s’inserisce, dunque, nella più generale e articolata opera di recupero di una testualità plurilingue (prevalentemente realizzatasi in italiano, latino, sardo, catalano e castigliano) che ha concorso a suo modo a costruire nei secoli il variegato sistema linguistico e letterario degli italiani e la cui conoscenza è indispensabile fondamento di una concezione dell’identità aperta e dinamica. Il progetto – nato dall’incontro fra studiosi delle Università di Sassari e di Cagliari – si è proposto e si propone di raccogliere in una summa il più possibile unitaria e organica e di pubblicare, in edizioni accurate e filologicamente affidabili, le opere sia edite sia inedite prodotte, circolate e fruite in un contesto culturale e comunicativo peculiare e complesso dentro la più generale storia del Mediterraneo.

 

B.    un secondo filone di ricerca ha riguardato più specificatamente il rapporto tra filologia, linguistica e critica letteraria, con particolare attenzione rivolta alla filologia redazionale e d’autore e alla critica delle varianti, esplicatasi sia come pura prassi filologica (con l’allestimento di edizioni critiche con apparato genetico o diacronico), sia come riflessione teorica sulle principali questioni metodologiche legate alla critica testuale.

Bibliografia

Elenco delle Pubblicazioni

EDIZIONI CRITICHE:

 

  1. [A. Cano], Sa Vitta et sa Morte, et Passione de sancta Gavinu, Prothu et Januariu, a cura di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2002, pp. 345. 
  2. Il carteggio Farina-De Gubernatis (1870-1913), ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005, pp. 580. 
  3. G. Deledda, Il ritorno del figlio, ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005, pp. 210. 
  4. A. Mura Ena, Memorie del tempo di Lula, ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2006, pp. 250. 
  5. P. Calvia, Quiteria, ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2010, pp. 491. 
  6. G. Deledda, L’edera, ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2010, pp. 478. 
  7. G. Dessì, Le carte di Michele Boschino, ed. critica a c. di D. Manca, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2011, pp. 470. 
  8. G. Deledda, Cosima, ed. critica a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2016, pp. 240. 
  9. G. Deledda, Elias Portolu, ed. critica a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 246. 
  10. G. Deledda, Annalena Bilsini, ed. critica a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2018, pp. 242.
  11. G. Deledda, L’edera, ed. critica a c. di D. Manca, Edizione Nazionale delle Opere di Grazia Deledda, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 2019, pp. 331. 

VOLUMI E MONOGRAFIE:

  1. Voglia d’Africa. La vita e l’opera di un poeta errante, Nuoro, Il Maestrale, 1996, pp. 314.
  2. Il tempo e la memoria. Letture critiche, Roma, Aracne, 2006, pp. 420.
  3. Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani, Sassari, Edes, 2014, pp. 239.
  4. Grazia Deledda, Grandangolo Letteratura/«Corriere della Sera», vol. 17, Milano, 2018, pp. 167.
  5. Una storia italiana: il Metello di Pratolini tra filologia e critica, Avellino, Biblioteca Sinestesie, 2018, pp. 150.
  6. Grazia Deledda, I Grandi Personaggi. Storia di Sardegna – 5, La Nuova Sardegna, 2019.
  7. Sebastiano Satta, I Grandi Personaggi. Storia di Sardegna – 12, La Nuova Sardegna, 2019.
  8. Giuseppe Dessì, I Grandi Personaggi. Storia di Sardegna – 14, La Nuova Sardegna, 2020.
  9. Grazia Deledda, I Grandi della Letteratura Italiana – 16, Milano, Mondadori, 2020.

 

EDIZIONI COMMENTATE E CURATELE:

  1.  F. Cucca, Veglie beduine, a c. di D. Manca, Cagliari, Astra, 1993, pp. 152.
  2. F. Cucca, Muni rosa del Suf, a c. di D. Manca, Nuoro, Il Maestrale, 1996, pp. 222.
  3. S. Farina, Amore ha cent’occhi, a c. di D. Manca, Cagliari, Condaghes, 1997, pp. 297.
  4. F. Cucca, Algeria, Tunisia, Marocco. Sopraluoghi e constatazioni di un sardo nelle colonie francesi d’inizio secolo, a c. di D. Manca, Nuoro, I.S.R.E, 1998, pp. 214.
  5. Salvatore Farina. La figura e il ruolo a centocinquanta anni dalla nascita, I-II voll., a c. di D. Manca, Sassari, Edes, 2001, pp. 550.
  6. Glossario e Indici (a cura di), in Il Condaghe di San Gavino, a c. di G. Meloni, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005, pp. 43-89.
  7. S. Farina, Amore bendato, a c. di D. Manca, Cagliari, Zedda Editore, 2007, pp. 128.
  8. S. Farina, Un Segreto, a c. di D. Manca, Cagliari, Zedda Editore, 2007, pp. 189.
  9. S. Farina, Due Amori, a c. di D. Manca, Cagliari, Zedda Editore, 2007, pp. 149.
  10. L’Isola antica che s’inciela / Dall’Ortobene a monte Atha. Sebastiano Satta: il personaggio e il ruolo a 150 anni dalla nascita (Atti della giornata di studi, Nuoro 20 maggio 2017), a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 150.
  11. La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca & G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 664.
  12. «Dentro a la selva antica». Letture critiche da Dante al Novecento, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. 232.
  13. Le lingue, i testi e le culture. Proposte di lettura, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. 301.
  14. Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna, in Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna, voll. I-II-III-IV, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2021, pp. 1200.

  

DIDATTICA:

  1. N. Tanda – D. Manca, Introduzione alla letteratura. Questioni e strumenti, Cagliari, Centro di Studi Filologici Sardi/Cuec, 2005, pp. 428.

 

SAGGI, ARTICOLI, CONTRIBUTI E RECENSIONI SU LIBRI E RIVISTE:

  1. Il romanzo storico Quiteria: verso un’edizione genetica, in Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Sassari – I (2009), a c. di P. G. Spanu, Cagliari, 2009, pp. 45-83.
  2. Il segreto della colpa e la solitudine dell’io nella novella deleddiana, in Grazia Deledda e la solitudine del segreto, a c. di M. Manotta&A. M. Morace, Atti del Convegno, Sassari, 10-12 ottobre 2007, Nuoro, Edizioni I.S.R.E, 2010, pp. 167-198.
  3. La rappresentazione dell’Isola nelle opere degli autori sardi: il paesaggio, la Storia e la memoria, in La letteratura degli Italiani. 2. Rotte, confini, passaggi, Atti del Congresso ADI, Genova, 15-18 settembre 2010.
  4. L’edera e il doppio finale tra letteraturateatro e cinema, «Bollettino di Studi Sardi», III, 3 (2010), Centro di Studi Filologici Sardi, Cagliari, Cuec, pp. 107-124.
  5. Il Mediterraneo di un’Isola: dal sistema linguistico al sistema letterario, in Giocos e Contos. Lingua e Cultura Sarda. Esperienze a confronto, Convegno di Studi, Uri, settembre 2011, pp. 33-46.
  6. La comunicazione linguistica e letteraria dei Sardi: dal Medioevo alla «fusione perfetta», «Bollettino di Studi Sardi», IV, 4 (2011), Centro di Studi Filologici Sardi, Cagliari, Cuec, 2011, pp. 49-75. Giuseppe Biasi
  7. La lingua e le lingue dei Sardi. Dentro il laboratorio dello scrittore tra filologia e critica, in La letteratura degli Italiani 3. Gli Italiani della letteratura, Atti del XV Congresso Nazionale dell’Associazione degli Italianisti Italiani (ADI), Torino, 14-17 settembre 2011, a c. di C. Allasia, M. Masoero, L. Nay, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2012, pp. 1837-1852.
  8. Grazia Deledda, in La Biblioteca Universitaria di Sassari, a c. di M. R. Manunta, Sassari, Agave edizioni, 2014, pp. 96-99.
  9. Salvatore Farina, in La Biblioteca Universitaria di Sassari, a c. di M. R. Manunta, Sassari, Agave edizioni, 2014, p. 95.
  10. Tra le carte di Grazia Deledda. L’edera, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 19-40.
  11. Tra le carte di Grazia Deledda. Il ritorno del figlio, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 41-72.
  12. Tra le carte di Salvatore Farina. Amore ha cent’occhi, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 75-96.
  13. Tra le carte di Salvatore Farina. Per la vita e per la morte, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 97-107.
  14. Tra le carte di Sebastiano Satta. I Canti barbaricini, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 111-159.
  15. Tra le carte di Pompeo Calvia. Quiteria, in Tra le carte degli scrittori. I manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2014, pp. 163-193.
  16. Sebastiano Satta e il conflitto dei codici: poeti e scrittori sardi tra due lingue, in Sebastiano Satta. Un canto di risarcimento, Atti del convegno nazionale di studi nel centenario della morte (1914-2014), Nuoro, 5-6 dicembre 2014, a c. di U. Collu, Nuoro, Imago, 2015, pp. 227-272.
  17. Deledda tra due lingue. Genesi ed evoluzione di un romanzo, «StEFI» Studi di erudizione e di filologia italiana, IV, Roma, Edizioni Spolia, 2015, pp. 167-231.
  18. I poeti sardi e la Grande Guerra, in Una tragedia senza poeta. Poesia in dialetto sulla Grande guerra: testi e contesti, a c. di M. Mancini, Roma, Il Cubo, 2016, pp. 337-353.
  19. Gerolamo Araolla canonico del capitolo di Bosa: un poeta plurilingue nella Sardegna letteraria del Cinquecento, in Bosa. La città e il suo territorio dall’età antica al mondo contemporaneo, Atti del Convegno di Studi (Bosa 24-25 ottobre 2014), a c. di A. Mattone & M.B. Cocco, Sassari, Delfino 2016, pp. 395-404.
  20. Cosima di Grazia Deledda: verso l’edizione critica, «SFI – Studi di filologia italiana», Bollettino dell’Accademia della Crusca, LXXIII (2016), Firenze, Le Lettere, pp. 215-319.
  21. «Quelle macerie risorte al sole sembran pulsare». Le orme di Roma in Africa nei racconti di viaggio di uno scrittore sardo, in «Archivio Storico Sardo», a c. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, vol. LII, Cagliari, Edizioni AV, 2017, pp. 357- 395.
  22. Il manoscritto idiografo dei Canti barbaricini. Questioni di attribuzione e di identità di mano. Verso l’edizione critica, in L’Isola antica che s’incela / Dall’Ortobene a monte Atha. Sebastiano Satta: il personaggio e il ruolo a 150 anni dalla nascita (Atti della giornata di studi, Nuoro 20 maggio 2017), a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 67-125.
  23. Il più antico testo letterario in sardo: attribuzione, stampa, fonti, lingua, restituito. Verso una nuova edizione critica, in Leggere la Sardegna tra filologia e critica, a c. di G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 1-178.
  24. La scrittura «selvaggia» di Gavino Ledda tra mistilinguismo e conflitto dei codici, in Leggere la Sardegna tra filologia e critica, a c. di G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 251-266.
  25. Scrittori sardi dell’ultima generazione: appunti su un romanzo di Sergio Atzeni, in Leggere la Sardegna tra filologia e critica, a c. di G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/ Edes, Sassari, 2017, pp. 289-301.
  26. Per una letteratura degli italiani. L’insegnamento di Nicola Tanda, in La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca e G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2017, pp. 1-16.
  27. Raccontare l’Isola in italiano: il romanzo della Deledda nel Novecento europeo, in La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca e G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 271-314.
  28. L’esotico e il narrativo. Varianti d’autore, intertestualità e contaminazioni linguistiche in un romanzo italiano d’inizio secolo, in La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca e G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 315-334.
  29. L’ultimo Alvaro e la coscienza della crisi, in La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca e G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani / Edes, Sassari, 2017, pp. 405-420.
  30. Tra le carte di Vasco Pratolini. Da Il figlio di Caco al Metello: verso una edizione evolutiva, in La comunicazione letteraria degli Italiani. I percorsi e le evoluzioni del testo. Letture critiche, a c. di D. Manca e G. Piroddi, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2017, pp. 421-524.
  31. Il sostrato sardo del segno letterario ne Il giorno del giudizio di Salvatore Satta. Questioni filologiche e linguistiche: verso una nuova edizione critica, in Salvatore Satta. L’impegno civile di una vita. L’humanitas dell’opera letteraria, (Atti del convegno nazionale di studi nel quarantesimo anniversario della morte (1975-2015), Nuoro, 11 marzo 2016), a c. di U. Collu, Nuoro, Il Maestrale, 2018, pp. 163-213.
  32. Deledda: Focus e Approfondimenti, in Grazia Deledda, a c. di D. Manca, Grandangolo Letteratura/«Corriere della Sera», vol. 17, Milano, 2018, pp. 41-167.
  33. Nuclei generativi e primitive fasi di elaborazione di due romanzi di Giuseppe Dessì, «Critica Letteraria», XLVI, fasc. III, N. 180/2018, Paolo Loffredo, Napoli, pp. 1-21.
  34. Le prime edizioni critiche dei romanzi di Grazia Deledda, Convegno AATI, Cagliari, giugno 2018. Proceeding of the AATI Conference in Cagliari [Italy], June 20-25, 2018. Section Literature. AATI Online Working Papers. ISSN: 2475-5427. All rights reserved by AATI.
  35. Tra due sistemi linguistici e culturali: oralità e scrittura, mimési e diegési nella narrativa della Deledda, in Oralità, narrativa, cultura popolare e arte: Grazia Deledda e Dario Fo (in Il Nobel incontra il Nobel. Grazia Deledda incontra Dario Fo), Convegno Nazionale di Studi, Istituto Superiore Regionale Etnografico, Auditorium “G. Lilliu”, Museo del Costume, Nuoro, 10-11 dicembre 2018.
  36. L’Edizione Nazionale delle Opere di Grazia Deledda: i percorsi e i risultati della prima filologia deleddiana, Annali «Fondazione Verga», 12 (Nuova serie), Catania, 2019, pp. 233-248.
  37. La genesi del testo e la filologia redazionale. Volontà d’autore, mediazione editoriale e critica delle varianti. Esempi di filologia deleddiana. N. 4/2 (2019), PEML – «Prassi Ecdotiche della Modernità Letteraria», Milano.
  38. Dante e altri autori, in «Dentro a la selva antica». Letture critiche da Dante al Novecento, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. I-XXV.
  39. «Quella è la mia patria. È là che sono nato»: Biddaxidru e l’universale concreto. La personalità e l’opera di Giuseppe Dessì, in in «Dentro a la selva antica». Letture critiche da Dante al Novecento, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. 193-232. 
  40. Le lingue, i testi e le culture, in Le lingue, i testi e le culture. Proposte di lettura, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. I-XIV.
  41. «Mi sembra di vederla sotto l’elce del Monte, col suo bastone, i suoi occhi buoni». Sebastiano Satta: la sua vita, il suo mondo, il suo tempo, in  Le lingue, i testi e le culture. Proposte di lettura, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli italiani/Edes, Sassari, 2019, pp. 259-302.
  42. Salvatore Farina e la letteratura d’intrattenimento postunitaria, in S. Farina, Per la vita e per la morte, edizione critica a c. di R. Pirina, voll. II, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2020,  pp. I-XL. 
  43. Lingue e culture, identità e memoria. La questione culturale sarda, in R. Chiodino, Ore d’Ozia (poesie in Gallurese), ediz. critica a c. di F. Matzau, voll. II, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2020,  pp. I-XII. 
  44. Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna, in Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna – I, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2021, pp. I-XVII. 
  45. La «poesia onesta» di Publio Dui, il cantore delle pietre. (Verso l’edizione critica), in Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna – III, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2021, pp. 589-698 
  46. Lingue e culture della Sardegna. Per una nuova comunicazione letteraria policentrica e plurilingue, in Studi di filologia, linguistica e letteratura in Sardegna – III, a c. di D. Manca, Filologia della letteratura degli Italiani/Edes, Sassari, 2021, pp. 841-960.